ciao "Santolillo"

15 Mag 2019
79 volte

Il mondo delle mountain bike campana piange la prematura scomparsa del suo biker più rappresentativo. Santolo Napolitano per gli amici "Santolillo" ieri stava percorrendo il sentiero numero 03 del Parco Nazionale del Vesuvio ovvero il Monte Somma quando, per cause in corso di accertamento, è precipitato per circa 70 metri nel dirupo. Le lesioni riportate a seguito della caduta gli sono state fatali. Santolo ha lasciato di sgomento tutti quelli che in mattinata hanno appreso la notizia dei social. Non ci sono parole appropriate per descrivere Santolo senza cadere nella retorica. Era una ragazzo buono, mai esasperato, mai parole fuori posto, mai lamentele su persone eventi sportivi o altro, sempre lontano dai riflettori del protagonismo. Viveva immerso in questo sport, pronto per una escursione con gli amici ma altrettanto pronto ad attaccare il numero al manubrio per una gara. Fin dagli anni 90 si è cimentato in tutte le discipline dal cross-country alle Marathon, dall'Enduro alle gare a tappe raccogliendo titoli in tutti i campionati disputati. Era un campione sulle classifiche e nella vita amava la libertà e la spensieratezza che la mountain bike gli concedeva, era la sua vita, la stessa che gli ha preso. Domenica prossima a Ticciano di Vico Equense nella Granfondo del Monte Comune i partecipanti troveranno nella busta con il numero un nastro nero in segno di lutto che potranno indossare durante la gara. Altre iniziative seguiranno durante la stagione perché uno come Santolo non si dimentica facilmente.     

Pietro Amelia

Responsabile MTB Comitato Campania dal 2001 al 2016

dal 2017 membro della Commissione Tecnica Nazionale.

Direttore Sportivo 2° Livello.

Atleta dal 1996 a tutt'oggi.

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Devi effettuare il login per inviare commenti

Social

Le più popolari

Notizie Recenti